Esce oggi il primo disco dei Neko at Stella

uscite neko at stella

Esce oggi per Dischi Soviet Studio l’omonimo disco d’esordio di Neko at Stella, duo composto da Glauco Boato e Jacopo Massangioli. Mixato da Matt Bordin dei Mojomatics e masterizzato a Chicago da Carl Saff, “Neko at Stella” è un esordio sorprendente in cui blues, folk, shoegaze, noise e desert rock si fondono dando vita ad un sound a tratti psichedelico ed a tratti esplosivo.

Il primo album omonimo dei Neko At Stella nasce concettualmente nel 2009, in concomitanza con la nascita del progetto, e contiene alcuni dei brani composti fino all’agosto del 2012. E’ a quel punto che il duo decide di chiudersi in studio sotto la supervisione di Matteo Marenduzzo di Dischi Soviet Studio per dare vita al proprio esordio sulla lunga distanza. “Neko at Stella” è fortemente influenzato da fonti diverse tra loro, come blues, folk, shoegaze, noise, desert rock, il che ha notevoli ripercussioni anche sugli argomenti trattati e sui relativi testi. Nel disco si parla di oppressione, ribellione, rabbia, conformismo. Ma anche di libertà, amore e rispetto, in tutte le loro forme: amore per una donna, passionale o romantico, amore e rispetto per il mondo in cui viviamo e che stiamo maltrattando all’inverosimile, libertà nel potersi esprimere, libertà nel poter scegliere. Il disco è stato mixato in analogico (una scelta vicina alle radici musicali dei Neko at Stella) da Matt Bordin dei Mojomatics all’Outside/Inside Studio di Montebelluna (TV), e masterizzato da Carl Saff al Saff Mastering Studio di Chicago (USA).

“Il nostro album d’esordio rispecchia molto bene quelle che sono le nostre molteplici influenze – racconta Glauco, voce e chitarra della band -. Si alternano momenti estremamente istintivi e crudi ad altri più intimisti e dilatati, ed è proprio questa unione di atmosfere che ci piace particolarmente. Non abbiamo deciso nulla a tavolino in fase di creazione, ma ci siamo totalmente lasciati andare affidandoci al nostro istinto musicale, spesso col rischio di andare oltre, di non cogliere il momento in cui un brano si poteva considerare finito, salvo rendercene conto e tornare sui nostri passi. Allo stesso modo ci è venuto naturale trattare determinati argomenti: si parla di ciò che ci tocca in prima persona, l’amore, la rabbia, la dolcezza, l’odio, la speranza. Cerchiamo di suscitare sentimenti nella gente, di lanciare messaggi che per noi sono importanti e, se ne siamo in grado, di smuovere qualche coscienza.”

 

https://soundcloud.com/dischi-soviet-studio/sets/neko-at-stella-s-t/s-0WKbo

22 nov – Izzy and The Catastrophics (USA) @ PN Box

eventi Izzy_0

 

Grande serata Swing – R’n’r al Pn Box : direttamente da New York

Cucite assieme rock n roll, swing, surf, honky-tonk e bebop!!! Izzy and the Catastrophics sono una tra le band statunitensi più insolite ed intriganti del momento. Nonostante venga spesso paragonata alle leggendarie bands rockabilly, in verità questa bizzarra formazione mescola tutta la tradizione in uno stile vulcanico ed originale

Colonna portante nonché leaderband è l’eccentrico chitarrista/cantante newyorkese Izzy Zaidman, celebre veterano della leggendaria band di Wayne $The Train% Hancock. Chapman Sowash al trombone e cornetta (originario di Cincinnati, Ohio), guida la sezione fiati e rappresenta un’importante figura nella scena Ska americana: Toasters, Green Room Rockers, e collaborazioni con Slackers, Westbound Train ed Aggrolites. Il batterista Mikey Smiley Cannon, formatosi con la celebre latin-reggae band B- Side Players di S.Diego, si è ormai guadagnato una reputazione a livello nazionale per il suo indistinguibile cappello da cowboy, swing da urlo, e ovviamente il suo sorriso smagliante. A completare la horn section è Emiliano Vernizzi al sax, italianissimo unitosi alla band a New York.

 

13 nov – Arctic Monkeys – Forum di Assago

eventi arctic

 

13 Novembre 2013, Forum di Assago. A 4 anni dal loro ultimo concerto a Milano, tornano a grande richiesta gli ARCTIC MONKEYS. La band britannica torna in Italia per promuovere il suo ultimo disco “AM”, uscito lo scorso 9 settembre e balzato in testa alle classifiche di Inghliterra, Giappone, Irlanda e molti altri paesi in tutto il mondo. Il gruppo indie rock rivelazione del nuovo millennio è pronta per una nuova importante apparizione: 13 novembre, forum di Assago, Milano.

 

www.vivoconcerti.com

 

Pulse nuova stagione autunnale 2013

1167975_157085737823353_483303736_n

 

pulse

presenta la programmazione per la nuova stagione autunnale 2013, che riparte con una serie di appuntamenti musicali che tracceranno le linee guida del percorso di ricerca che si intende intraprendere.

Novità importante è la volontà di pulse di allargare il proprio campo d’azione, scegliendo di lavorare non solo in territorio padovano ma anche prendendo parte ad un nuovo ed interessante progetto che sta nascendo a Venezia. Se allora a Padova la suggestiva cornice del Bastione Alicorno sarà ancora teatro degli eventi targati pulse, a Venezia si assisterà alla nascita di Spazio Aereo.

Pulse riparte il 6 settembre 2013, dando il via ad un programma musicale altamente qualitativo e di ampio respiro internazionale, attento a distinguersi all’interno del proprio territorio oltre che a collocarsi in un panorama europeo in costante evoluzione.

 

 

Programma:

 

Venerdì 6 settembre 2013

RAIME (UK)
opening act: Von Tesla (IT) + Mace (IT)

Bastione Alicorno, Piazzale Santa Croce, Padova
Apertura cancelli: 21:00

RAIME (UK)
Blackest Ever Black
industrial techno / dark ambient

I nomi della Blackest Ever Black e dei Raime sono da sempre legati indissolubilmente, dai primi EP rilasciati tre anni fa fino all’uscita di “Quarter Turns Over A Living Line” (serial number: BLACKESTLP001), primo album dei Raime e primo album della Blackest Ever Black.
Il duo composto da Joe Andrews e Tom Halstead scava nell’oscurità e ne estrae un suono che si divide tra techno, industrial e influenze goth, prendendo in prestito i bassi claustrofobici della dubstep inglese. Il risultato è un ibrido perennemente in bilico che, con la sua sincerità apocalittica, con la sua eleganza e originalità, è l’articolazione perfetta dell’etica della Blackest Ever Black, che, dai Raime in poi, riscrive il concetto di dark negli anni Dieci imponendosi come l’etichetta più buia in circolazione (il nome non lascia spazio a fraintendimenti).
I Raime portano una brutale fisicità al centro della composizione elettronica, come emerge dai loro imperiosi live show, in cui il loro sound pesante e annichilente si unisce ad un gigantesco spettacolo visivo.

Biglietti:

prevendita online: 10€ http://pulsepulse.bigcartel.com/product/06-09-2013-raime-bastione-alicorno-pd
alla porta: 12€

 

next

29 Settembre 2013
VATICAN SHADOW (USA) + SILENT SERVANT (USA)
c/o Spazio Aereo, Venezia

9 Ottobre 2013
TROPIC OF CANCER (USA) + DVA DAMAS (USA)
c/o Bastione Alicorno, Padova

13 Novembre 2013
SACRED BONES NIGHT w/ PHARMAKON (USA), LUST FOR YOUTH (SWE), DESTRUCTION UNIT (USA)
c/o Bastione Alicorno, Padova

Of Monsters and Men @ Sexto N Plugged 09.07.2013

live of-monsters-and-men1

 

Conoscevo gli OMAM solo da un singolo, Little Talks, in rotazione lo scorso anno.
Approcciare un gruppo live per un singolo è una scommessa, scommessa che OMAM hanno vinto alla grande.

Il live della band Islandese è praticamente perfetto, come perfetta è la cornice medioevale di Sesto Al Reghena (PN).
Tra il pubblico molti hanno scoperto che  in My Head Is An Animal, c’è molto di più di un bel singolo.

Al sestetto, nella versione live. si è aggiunta la bella trombettista, e pianista Ragnhildur Gunnarsdóttir. Il susseguirsi dei pezzi dell’album catturano l’anima. Il cantante Ragnar “Raggi” Þórhallsson e Nanna Bryndís Hilmarsdóttir, hanno un grande impatto sul live. Le sonorità quasi psichedeliche della chitarra elettrica di Brynjar Leifsson sono la ciliegina sulla torta su una sonorità folk di grande impatto.

Il pubblico silenzioso e composto di Sexto a metà live non riesce + a stare seduto e si alza in piedi e segue ballando gli ultimi sprazzi di un concerto che ha sorpreso e emozionato tutti.

 

 

Green Day – 25 Maggio 2013 @ Piazza Unità – Trieste

recensioni green day trieste

 

Cornice stupenda per il ritorno dei Green Day in Italia. Dopo averci provato per due volte, finalmente la band di Billie Joe Armostrong riesce ad esibirsi davanti ai 10 mila fan che hanno riempito la piazza.

Due ore tiratissime durante le quali il trio, coadiuvato da altri tre elementi, ripercorre tutta la sua storia musicale e propone alcuni brani di 99 revolutions. Billie Joe non riesce a stare fermo un attimo, nel suo girovagare sul palco riesce per due volte a portare dei ragazzi del pubblico a cantare con lui, a travestirsi per un momento di pura follia musicale e a sparare magliette sulle finestre di increduli abitanti triestini. Lo show pesca un sacco nel passato della band

Holiday
Boulevard of Broken Dreams
Basket Case
Minority
American Idiot
Jesus of Suburbia

fanno impazzire un pubblico che va dai 13 ai 50 anni.

Grande spettacolo non c’è che dire, Billie Joe sei riuscito a farti perdonare il  viaggio a vuoto che mi hai fatto fare la volta scorsa.

 

Un piccolo appunto : se non si può mettere un impianto a palla ad un concerto così, non è il caso di farli allo stadio ?????

BURN OF BLACK: esce il video “Fears Driven to Insanity”

burn of blackFears Driven to Insanity è il primo singolo estratto dall’EP “Danger” edito da Burn of Black e distribuito da SweetPoison Records, Red Cat, con il quale la band vuole fare il suo ingresso nello scenario metal contemporaneo.

Il brano incarna la suggestione ancestrale espressa dalla paura, dalla pazzia e di come la normalità o l’estensione della stessa siano molto spesso concetti e trend sociali, più che veri e propri dati concreti. Queste tematiche espresse da ritmiche frenetiche ed aggressive, vede la realizzazione del videoclip mirata a delineare sin dai primi istanti un immediato e definito impatto.
Si è dunque cercata un’ambientazione cupa e angosciante che avvolgesse la band in un’atmosfera solitaria e malinconica. I numerosissimi e veloci cambi di inquadratura e contro-inquadratura hanno lo scopo di aumentare la sensazione di frenesia e pazzia che si volevano ottenere.
Si è scelto volutamente di mantenere al minimo effetti scenici, artificiali e di post-processing (fuoco e fiamme, esplosioni, lampi di elettricità etc) per esaltare al massimo la sensazione a ridosso della claustrofobia. In quest’ottica anche la scelta di non enfatizzare troppo l’effetto cinema è mirata al fine di accrescere il dinamismo frenetico necessario ad esprimere il disagio raccontato in Fears Driven to Insanity.

 

http://www.youtube.com/watch?v=wEGipExv87Y&feature=youtu.be

Nuove Uscite – Cesare Basile nuovo album e nuovo tour

eventi Cesare basileCESARE BASILE

Dal 2 al 6 maggio in tour con una band d’eccezione composta da:

-Manuel Agnelli (afterhours) alla voce e al piano
-Rodrigo D’Erasmo (afterhours) al violino
-Enrico Gabrielli (mariposa calibro35) ai fiati
-Luca Recchia al basso
-Massimo Ferrarotto alla batteria

Tutti coinvolti nella realizzazione e nella produzione dell’ultimo album di Cesare Basile
Foto by Giuseppe Lombardo

Dopo l’entusiasmante successo delle due date siciliane di Catania e Palermo tenutesi lo scorso Febbraio, nell’ambito delle quali Cesare Basile si è avvalso del prezioso ausilio di personaggi del calibro di Manuel Agnelli (afterhours) Rodrigo D’Erasmo (afterhours), Enrico Gabrielli (Mariposa, Calibro 35) Luca Recchia e Massimo Ferrarotto, ecco,a grande richiesta, il ritorno sul palco di questa formidabile formazione per la presentazione live del suo ultimo omonimo album, accolto unanimemente bene da stampa e pubblico.

Queste le date a cura di indiemeno booking agency
http://www.indiemeno.it

-GIOVEDI’ 2 MAGGIO @ CIRCOLO DEGLI ARTISTI Roma

-VENERDI’ 3 MAGGIO @ SALA VANNI Firenze

-SABATO 4 MAGGIO @ LOCOMOTIV Bologna

-DOMENICA 5 MAGGIO @ BLOOM Mezzago (MI)

-LUNEDI’ 6 MAGGIO @ SPAZIO 211 Torino
In queste date Cesare Basile presenterà live il suo nuovo omonimo album pubblicato
da Urtovox (cd) e Viceversa rec (vinile) lo scorso 8 febbraio

 

Ultime Uscite – E’ uscito il nuovo disco dei Venus, Dasvidanija

Dasvidanija è il secondo disco degli esplosivi iVenus: un piccolo e sincero diario “dei vent’anni” impreziosito dalla collaborazione con Michele Bitossi (Numero 6, Mezzala).
“Dasvidanjia” contiene nove racconti, ognuno dei quali è memoria viva di esperienze semplici, ingenue, scritte a stampatello con la matita spuntata. Di per sé nulla di sconvolgente: la vita del quotidiano, in sordina, buffa, goffa, che inciampa negli impegni, che si agita per le scadenze, che si spaventa pensando a cosa mai finirà a combinare un domani.

Le possime date del loro Tour :

12 Aprile – CPG (Torino)
13 Aprile – Cinema Vekkio (Corneliano d’Alba – CN)
20 Aprile – Le Officine (Savona)
26 Aprile – Randal (Sestri Levante – GE)

 

Dischi: Plan De Fuga – Love in PDF

recensioni plan-de-fuga-love-pdfDopo tre anni dal primo disco i Plan de Fuga escono con nuovo ed interessantissimo album : Love in PDF. Il packaging del disco è formato da un cd, un libretto di 40 pagine ed un dvd.
Il disco è di altissimo livello, melodie accattivanti, suono potente. Ballate e british rock si alternano senza mai annoiare. Si parte con la bellissma Touchè, si prosegue con la potente Make It.  Molto interessanti anche Better4me e Not Ordinary.
Si arriva al singolo Head Games, forse il brano + indovinato dell’intero disco. Seguono la riflessiva On Your Own, THe Crowd Artist e the Jump. Chiudono l’album la morbida That Stands Around e Violence.

Il dvd allegato contiene un videoclip quasi per ogni canzone che vengono uniti per fare un corto molto ben riuscito.

Lavoro eccelso, come ne capita di avere pochi sottomano. Musica di livello elevatissimo, cura dei dettagli maniacale.
Mi capita molto raramente di non riuscire a togliere un cd dall’autoradio. Questo è uno di quelli.
Da seguire con moltissima attenzione.

Voto : 9