Recensione : STEALTH “Shores Of Hope”

recensione STEALTH_Shores-Of-Hope_2013

 

Puliti e taglienti, gli Stealth escono  con questo album di debutto auto prodotto chiamato”Shores Of  Hope. Non sono proprio una band di novellini : la band di Luca Occhi e Marcello Danieli esiste dal 2007 e vanta una carriera live di tutto rispetto.

La pasta dell’album si comprende già con il brano inziale Guns Guns Guns : riff veloci e belle melodie. The Border, secondo pezzo dell’album, mostra maggiore complessità e lavoro ritmico. Il disco prosegue con altri bei pezzi come Nuclear Warfare e la oscura Black Century. La maggior parte dei brani sono di pregevole fattura, alcuni dei pezzi però non riescono a raggiungere il livello compositivo del resto dell’album.

Tutto sommato un buon biglietto da visita. Sono rimasto piacevolmente sorpreso dalla grande versatilità dimostrata, caratteristica che gli permetterà di fare grandi passi avanti.

 

 

Pubblicato da

Luca

Luca

Station Manager The Great Complotto Radio