Negrita – 2 Aprile 2016 @ Il Deposito

negritafoto_lr

 

Dopo otto arene gremite durante la scorsa primavera e un lungo tour estivo che ha percorso tutto lo stivale, i NEGRITA tornano on the road!

La rock band, infatti, si esibirà in diciotto date nei più rinomati club italiani a partire dal 19 febbraio fino al 3 aprile.

È la Band stessa a raccontare la genesi di questa decisione:

“Si, è vero. Negli ultimi anni ci siamo tolti molte soddisfazioni.
Abbiamo suonato in Palasport, Arene all’aperto, acustici nei Teatri, Musical, e pure in 5 o 6 tour all’estero.
Non male per una band italiana che vive la sua maturità nel bel mezzo di due crisi mostruose: una discografica e l’altra economica globale.
Noi siamo abituati a guardare avanti. E avanti andremo. Ma indietro?
Indietro c’è il romanticismo.
Se facciamo un’analisi al netto delle ambizioni, le centinaia di concerti degli inizi, fatti nei locali di tutta Italia, rimangono un tatuaggio indelebile.
La pressione sonora e umana nei club è ineguagliabile.
La condensa che scende giù dalle pareti, il sudore che libera voglia di vita mentre i tuoi pori assorbono altre energie pure, è come benzina super per una band.
E il nostro sound ci ha sempre guadagnato.
Se dovessero chiederci dov’è che un certo tipo di rock si esprime meglio, beh… la risposta sarebbe semplice.”

E la risposta è: nei club!
Dove la rock band dichiara di voler proporre una scaletta a dir poco dirompente:

“Non saranno serate riposanti.
Non saranno concerti come gli altri.
Recupereremo pezzi dal cilindro senza fondo della nostra storia. Stiamo elaborando una scaletta fatta di muscoli e distorsioni. Senza tregua. Che fate? Passate?”

Le date del tour:

19.02 FONTANETO D’AGOGNA (NO), Phenomenon
20.02 CEREA (VR), Area Exp “La Fabbrica”
25.02 S.BIAGIO CALLALTA (TV), Supersonic Arena
26.02 NONANTOLA (MO), Vox
27.02 CESENA, Vidia
03.03 TORINO, Hiroshima
06.03 MILANO, Alcatraz
10.03 FIRENZE, Obihall
11.03 ROMA, Orion
12.03 SENIGALLIA (AN), Mamamia
17.03 NAPOLI, Casa Della Musica
18.03 BARI, Demodè
19.03 MAGLIE (LE), Industrie Musicali
25.03 PERUGIA, Afterlife
26.03 SORA (FR), Fiera

01.04 BOLOGNA, Estragon
02.04 PORDENONE, Il Deposito
03.04 ROVERETO (TN), Palasport

Home Festival : 3/4/5/6 Settembre – Treviso

Home-Festival-Line-Up

 

4 giorni di festival a Treviso con una line – up incredibile ad un prezzo regalato, 13,50 € al giorno + diritti di prevendita :

Franz Ferdinand
Interpol
Subsonica
Mellow Mood
Simple Plan
Negrita
Fedez
J-Ax
Alpha Blondy
Marracash
Lo Stato Sociale
Jack Savoretti
Ghemon
Punkreas
Rumatera
M+A

e molto altro.

Per info : http://www.homefestival.eu/

Negrita : esce oggi “9”

images

 

Dopo il successo di “Dannato Vivere” del 2011, premiato con il Disco di Platino, e del progetto acustico “Déjà Vu” che li ha visto protagonisti anche nei teatri di tutta Italia, esce oggi, martedì 24 marzo, “9”, il nuovo attesissimo album dei Negrita, che tornano così prepotentemente sulla scena. Prodotto da Fabrizio Barbacci, anticipato dal singolo “Il Gioco”, “9” si è già posizionato al 1° posto della classifica degli album più venduti.

La band aretina presenterà dal vivo il nuovo lavoro in un tour di otto concerti nei palazzetti delle città italiane, al via il 10 aprile da Firenze e che si concluderà proprio in Friuli Venezia Giulia, il prossimo sabato 25 aprile al Palasport Forum di Pordenone. I biglietti per il concerto, organizzato da Azalea Promotion in collaborazione con il Comune di Pordenone, la Regione Friuli Venezia Giulia e Live Nation Italia, inserito inoltre nel pacchetto “Music&Live” realizzato dall’Agenzia TurismoFVG, sono ancora in vendita online su Ticketone e nei punti autorizzati.

Il disco, registrato al “Grouse Lodge” (Rosemount, Irlanda) e masterizzato da Ted Jensen allo “Sterling Sound” (New York, Usa), contiene 13 brani che recuperano le radici più rock della band. «I nostri dischi precedenti nascono all’insegna di viaggi importanti. Questi viaggi ci hanno sempre portato in paesi e territori alternativi rispetto alla scena rock: Brasile, Argentina, Spagna. Qui al Grouse Lodge, in Irlanda, si respira l’aria e l’atmosfera che permeava i dischi che abbiamo ascoltato nell’adolescenza. Qui siamo effettivamente nel cuore del Rock». Ha commentato cosi l’uscita del disco Enrico Salvi, in arte Drigo. Questa la tracklist del disco: “Il Gioco”, “Poser”, “Mondo Politico”, “Que Será, Será”, “Se sei l’Amore”, “1989”, “Ritmo Umano”, “Il nostro tempo è Adesso”, “Baby I’m in Love”, “Niente è per Caso”, “L’Eutanasia del Fine Settimana”, “Vola Via con Me”, “Non è Colpa Tua”.

Saliti alla ribalta nel 1994 con l’omonimo album NEGRITA, la band ha saputo negli anni affermarsi e maturare, diventando un vero e proprio gruppo di riferimento del panorama rock italiano. Una carriera lunga e fortunata per la band trainata dalla grinta del suo front man Paolo Bruni, in arte Pau. Da sempre molto apprezzati nella dimensione live, i Negrita si sono lanciati nel corso degli anni in progetti molto diversi, raccogliendo sempre enormi consensi da pubblico e critica. XXX, Radio Zombie, HELLdorado, Dannato Vivere, questi alcuni degli album di maggiore successo. Ora i Negrita sono pronti a riaccendere gli amplificatori perché non può esserci un nuovo disco senza nuovi live, intesi nella maniera che la band predilige, spettacoli dove si suda rock, si canta e si salta tutti assieme, autentici happening per gli amanti di questo genere musicale, che i Negrita rappresentano ormai da vent’anni.

Negrita – Teatro dell’Accademia 23.11.2013

Negrita in concerto
Negrita in concerto

Lo devo ammettere: gli avevo sempre sottovalutati.

I Negrita li ho ascoltati sempre in modo casuale e superficiale, i singoli passati in radio e i pezzi “quellichenonpuoinonconoscere”, qualcuno mi piaceva anche, ma non mi avevano mai del tutto convinto. Pensavo che in fondo fossero il solito gruppo di pseudo rock all’italiana, tutto melodia, romanticherie e qualche assolo furbetto, ma sabato mi sono dovuta ricredere.Al Teatro dell’Accademia di Conegliano i Negrita si sono messi alla prova con un concerto unplugged, nel tour che segue l’uscita dell’album “Dejà Vu”, lavoro nel quale ripropongono i successi di una vita in chiave rigorosamente acustica.

L’esperimento riesce a trasformare e a rivitalizzare brani ormai consolidati, mentre l’assenza dei suoni elettrici valorizza l’abilità dei musicisti e la voce calda si Pau, che emerge protagonista assoluta della scena. Il concerto è un viaggio attraverso la memoria artistica della band, ma anche una riscoperta delle radici musicali e delle diverse influenze con cui i Negrita hanno sperimentato nel corso degli anni. Si passa così dal blues delle origini, rivissuto da “Bum bum bum” e “Cambio” allo swing irresistibile di “Malavida en Buenos Aires” fino agli amati suoni del sud, interpretati con “Soy Taranta” e “Radio Conga”.

Non mancano le ballate, come “L’uomo sogna di volare”, la toccante “Non ti buttare via” e la sensuale “Magnolia”, rese ancora più intense dall’arrangiamento morbido. Brani ritmati ed energici come “Mama Maè” e “Con libro in una mano e la bomba nell’altra” si sciolgono al suono degli archi e diventano quasi struggenti, mentre “Rotolando verso sud” e “Gioia infinita” fanno saltare in piedi tutto il teatro e infiammano il pubblico con tanto di assolo in puro stile hard-rock. Non mancano neanche due brani inediti “Anima lieve” e “La tua canzone”, eseguiti per la prima volta durante il tour.

Due ore volate, divertimento puro. Mi hanno fatto dimenticare di essere in teatro.

Niente male, questi Negrita!